Home » Chiese Dedicate a San Domenico Di Guzm N: Chiesa Di San Domenico Maggiore, Basilica Di San Domenico, Ex Convento Dei Domenicani by Source Wikipedia
Chiese Dedicate a San Domenico Di Guzm N: Chiesa Di San Domenico Maggiore, Basilica Di San Domenico, Ex Convento Dei Domenicani Source Wikipedia

Chiese Dedicate a San Domenico Di Guzm N: Chiesa Di San Domenico Maggiore, Basilica Di San Domenico, Ex Convento Dei Domenicani

Source Wikipedia

Published August 3rd 2011
ISBN : 9781231917619
Paperback
32 pages
Enter the sum

 About the Book 

Fonte: Wikipedia. Pagine: 31. Capitoli: Chiesa di San Domenico Maggiore, Basilica di San Domenico, Ex convento dei Domenicani, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Rocco e Domenico, Chiesa dei Santi Domenico e Sisto, Chiesa di San GiacomoMoreFonte: Wikipedia. Pagine: 31. Capitoli: Chiesa di San Domenico Maggiore, Basilica di San Domenico, Ex convento dei Domenicani, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Rocco e Domenico, Chiesa dei Santi Domenico e Sisto, Chiesa di San Giacomo Apostolo dei Domenicani, Chiesa e convento di San Domenico, Chiesa di San Michele Arcangelo, Cattedrale di Puebla, Chiesa di San Domenico di Guzman, Oratorio di San Domenico. Estratto: La chiesa di San Domenico Maggiore una importante chiesa di Napoli, tra le pi interessanti dal punto di vista storico ed artistico. Fu voluta da Carlo II dAngi ed eretta, inizialmente in stile gotico, tra il 1283 e il 1324, divenne la casa madre dei domenicani nel regno di Napoli e chiesa della nobilt aragonese. Fa parte di un complesso conventuale che si trova nel centro antico della citt, nella piazza omonima. Carlo V soggiorn in San Domenico Maggiore nel 1536Nel 1231 i Domenicani, con a capo Tommaso Agni da Lentini, giunsero a Napoli, e non disponendo di una sede propria, si stabilirono nellantico monastero della chiesa di San Michele Arcangelo a Morfisa, gestita dai padri benedettini, prendendone possesso. La consacrazione della chiesa a San Domenico avvenne nel 1255 per volere di papa Alessandro IV, come attestato da una lapide posta alla destra dellingresso principale. La costruzione della chiesa fu voluta da Re Carlo per un voto fatto alla Maddalena durante la prigionia patita nel periodo dei vespri siciliani. La prima pietra fu posta il 6 gennaio del 1283, con i lavori che si protrassero sino al 1324, seguiti nella fase definitiva dagli architetti francesi Pierre de Chaul e Pierre dAngicourt. La chiesa, fu eretta secondo i classici canoni del gotico, con tre navate, cappelle laterali, ampio transetto e abside poligonale, e fu realizzata in senso opposto alla chiesa preesistente, vale a dire con labside rivolta verso la piazza, alle cui spalle fu aperto, in periodo aragonese, un ingresso secondario. Numerosi interventi s...